LA LINFA DI BETULLA PER DEPURARE L’ORGANISMO

Febbraio è il mese che gli antichi romani dedicavano ai rituali della depurazione. Il nome stesso deriva dal latino “februare” che significa appunto “purificare”, “rimediare agli errori”. Gli antichi saggi, infatti, sapevano bene che era importante prepararsi ad accogliere la primavera e la rinascita della Natura in perfetta forma.

Un organismo intossicato affronta con meno energia la primavera e diventa facile vittima di allergie, intolleranze alimentari, disturbi digestivi e patologie virali che fanno fatica a guarire, lasciandoci indeboliti e stanchi. La miglior cura da mettere in pratica in questa stagione fa perno sulla depurazione, da realizzare bevendo per un mese la linfa di betulla arricchita col succo di limone e il miele: l’estratto di questo albero sacro per le tradizioni nordiche, che per primo annuncia il disgelo, è infatti una miniera di minerali depurativi (primo tra tutti il potassio) ed è in grado di sciogliere i veleni (tossine alimentari, residui di farmaci) accumulati in qualsiasi parte del corpo, di rimuovere le vecchie scorie e di espellere da sangue e tessuti le cellule deperite.

L’abbinamento col limone, inoltre, garantisce una profonda azione disinfettante e digestiva, mentre il miele rimineralizza, sgonfia e disinfiamma la flora intestinale. Bevilo la mattina per un mese prima di colazione.

MODO D’USO Procurati della linfa di betulla, versane un bicchiere e aggiungi il succo di un limone appena spremuto; dolcifica con un cucchiaino di miele, mescolando bene. Bevi il drink a digiuno, prima di colazione, per un mese intero. La bevanda a base di linfa di betulla, succo di limone e miele è anche un’ottima cura preventiva contro gotta, reumatismi e artrite: questo mix di ingredienti naturali svolge una profonda azione detossinante e antinfiammatoria su ossa e cartilagini e impedisce il deposito di acidi urici nei tessuti. La linfa di betulla ha un’ottima azione diuretica e ripulisce dalle scorie e dagli acidi urici l’apparato urogenitale. Il limone migliora la funzione digestiva, rivitalizza i tessuti epatici e purifica la bile e i succhi gastrici. Abbinato a betulla e limone, il miele esplica al meglio la sua funzione leggermente lassativa e ricostituente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *